RECENSIONI

“La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo”: quando causa ed effetto si confondono

La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo (in lingua originale: The Time Traveler's Wife) è un romanzo pubblicato nel 2003 e scritto da Audrey Niffeneger, già autrice delle graphic novel The Three Incestuos Sisters e The adventuress. Henry DeTamble, il protagonista della storia, ha un’irregolarità genetica: suo malgrado, infatti, si ritrova a viaggiare nel tempo e… Continue reading “La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo”: quando causa ed effetto si confondono

Annunci
SCRITTORI EMERGENTI

“Veronica, il musicista e l’introvabile nota” di Francesca E. Bianchi

“Un’intrigante sfida alla morale”: se dovessi descrivere in breve Veronica, il musicista e l’introvabile nota di Francesca E. Bianchi (edito nel 2017 da “Robin Edizioni”), userei proprio queste parole. Sin dall’inizio veniamo proiettati in un mondo in cui le vite dei giovani protagonisti si mescolano con il suono creato dal pianoforte. Tommaso ha sei anni,… Continue reading “Veronica, il musicista e l’introvabile nota” di Francesca E. Bianchi

RECENSIONI

Il mondo post apocalittico di “Dominant” e l’energia geotermica

Dominant (2017) è un libro scritto da Irene Grazzini che si aggiunge alla lunga lista del genere distopico. Il romanzo si può definire come una piacevole commistione tra i famosissimi Divergent e Hunger Games, eppure è capace di avere una propria personalità senza risultare “solo” una copia ben fatta. Claire seguì la professoressa Rania all’interno… Continue reading Il mondo post apocalittico di “Dominant” e l’energia geotermica

RECENSIONI

“Non lasciarmi”: i cloni con un destino già scritto

“Commovente e visionario”: così è stato descritto Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro, un romanzo ucronico edito nel 2005 e meglio conosciuto con il titolo originale di Never let me go. La trama ci immerge fin da subito negli anni Novanta e in un mondo che sembra essersi proiettato completamente verso gli esperimenti genetici e il… Continue reading “Non lasciarmi”: i cloni con un destino già scritto