“1984”: Big Brother is watching you

Eric Arthur Blair, il vero nome di George Orwell, ha scritto Nineteen Eighty Four nel 1949, poco dopo la fine della Seconda guerra mondiale e in un periodo ancora piuttosto provato dai danni causati dai regimi totalitari. In questo romanzo, la storia non è affatto un elemento da sottovalutare, piuttosto assume un’importanza rilevante per tutti queiContinua a leggere ““1984”: Big Brother is watching you”

“La manutenzione dei sensi”: quando la montagna diventa cura e casa per i sentimenti

La passione per le montagne m’era venuta da ragazzo guardando una piccola foto in bianco e nero con i bordi seghettati, dove c’era mio padre. Che Franco Faggiani, prima di essere scrittore e giornalista, sia anche un grande appassionato di montagna e fotografia lo si capisce dal suo romanzo La manutenzione dei sensi, pubblicato nelContinua a leggere ““La manutenzione dei sensi”: quando la montagna diventa cura e casa per i sentimenti”

“Il caffè dei piccoli miracoli”: la ragazza con la borsa rossa

Nicolas Barreau è un autore francese che ormai da diversi anni esporta le sue commedie “in rosa” (La ricetta del vero amore, Gli ingredienti segreti dell’amore o Parigi è sempre una buona idea solo per citarne alcune) in giro per il mondo. Il caffè dei piccoli miracoli, edito da Feltrinelli nel 2017, è la storiaContinua a leggere ““Il caffè dei piccoli miracoli”: la ragazza con la borsa rossa”

“Niente di nuovo sul fronte occidentale”: le speranze di una generazione che vanno in frantumi

Niente di nuovo sul fronte occidentale (titolo originale: Im Westen nichts Neues) è sicuramente uno dei testi che più è stato in grado di raccontare le atrocità del conflitto mondiale. Scritto dall’autore tedesco Erich Maria Remarque (nato il 22 giugno del 1898), questo romanzo datato 1929 non descrive solamente una guerra disumana – la prima,Continua a leggere ““Niente di nuovo sul fronte occidentale”: le speranze di una generazione che vanno in frantumi”

“I pesci non chiudono gli occhi”: voce del verbo “mantenere”

Una storia che sa di cambiamenti e un modo di raccontarla – ritmico e a riprese – che ricorda tanto lo sciabordio delle onde di quel mare caro al protagonista: questo è, semplicemente, I pesci non chiudono gli occhi di Erri De Luca, romanzo scritto nel 2011 per Feltrinelli. Da una parte ci sono i ricordi d’infanziaContinua a leggere ““I pesci non chiudono gli occhi”: voce del verbo “mantenere””

“Veronica, il musicista e l’introvabile nota” di Francesca E. Bianchi

“Un’intrigante sfida alla morale”: se dovessi descrivere in breve Veronica, il musicista e l’introvabile nota di Francesca E. Bianchi (edito nel 2017 da “Robin Edizioni”), userei proprio queste parole. Sin dall’inizio veniamo proiettati in un mondo in cui le vite dei giovani protagonisti si mescolano con il suono creato dal pianoforte. Tommaso ha sei anni,Continua a leggere ““Veronica, il musicista e l’introvabile nota” di Francesca E. Bianchi”

“La lettera segreta”: un viaggio (d’amore) che sfida il destino

La lettera segreta di Chloé Duval è un romanzo del 2017, pubblicato da Garzanti, che ho scoperto piacevolmente per caso, proprio mentre ero alla ricerca di qualcosa di non troppo impegnativo da leggere. La trama è all’apparenza molto semplice, ma anche piuttosto intrigante: immaginate di ricevere nella cassetta delle lettere, come accade alla protagonista Flavie,Continua a leggere ““La lettera segreta”: un viaggio (d’amore) che sfida il destino”

“Il complotto contro l’America” e l’incubo in un francobollo

La paura domina questi ricordi, un’eterna paura. Certo, nessuna infanzia è priva di terrori, eppure mi domando se da ragazzo avrei avuto meno paura se Lindbergh non fosse diventato presidente o se io stesso non fossi stato di origine ebraica. Sebbene Philip Roth abbia abbandonato presto il paese d’origine per diventare uno scrittore, ne Il complottoContinua a leggere ““Il complotto contro l’America” e l’incubo in un francobollo”

“Edmund Brown” di Simone Toscano

Edmund Brown non è solamente il titolo del romanzo scritto da Simone Toscano – un autore emergente romano che ha deciso di buttarsi in questa avventura durante una giornata di maggio del 2014 -, ma è anche il nome del protagonista che prende vita attraverso la sua penna. Quest’ultimo, fin dalle prime righe, viene presentatoContinua a leggere ““Edmund Brown” di Simone Toscano”