“Alla ricerca del piatto perduto”: Petto di pollo impanato con rucola e pomodori

Petto di pollo impanato

Valentina Zanotto

Ingredienti:
Petto di pollo a fette
Uova fresche
2 cucchiai di latte
Pan grattato
Formaggio grattugiato
Rucola
Qualche fetta di pomodoro
Sale, olio di semi (per friggere)

Preparazione:
– Prendere due fondine: in una mettere del pan grattato con il formaggio, nell’altra le uova fresche sbattute, due cucchiai di latte e un pizzico di sale. Passare il petto di pollo a fette prima nelle uova, poi nel pan grattato, quindi friggere in olio di semi (fare attenzione che sia alla temperatura giusta);
– Una volta pronte tutte le bistecche impanate, si possono servire così, alla maniera semplice, oppure con della rucola e dei pomodori tagliati come ho fatto io (giusto per “sgrassarle” un po’).

Grado di difficoltà:
Una forchetta su tre (bassa)

Se fosse un libro:
Una ricetta semplice e allo stesso tempo golosa, un modo per dare un sapore diverso alla leggerezza del petto di pollo. Con questa ricetta ho pensato a una lettura emozionante, capace di toccare l’animo con la sua profonda leggerezza. E’ un “classico” da leggere almeno una volta nella vita, e anche un libro spensierato e di formazione in grado di regalare sempre qualcosa, qualsiasi siano le volte che lo si legge: Siddharta di Hermann Hesse (acquistabile qui al prezzo di 10,20 euro).

Siddharta - H. Hesse

Trama: Chi è Siddharta? È uno che cerca, e cerca soprattutto di vivere intera la propria vita. Passa di esperienza in esperienza, dal misticismo alla sensualità, dalla meditazione filosofica alla vita degli affari, e non si ferma presso nessun maestro, non considera definitiva nessuna acquisizione, perché ciò che va cercato è il tutto, il misterioso tutto che si veste di mille volti cangianti. E alla fine quel tutto, la ruota delle apparenze, rifluirà dietro il perfetto sorriso di Siddharta, che ripete il “costante, tranquillo, fine, impenetrabile, forse benigno, forse schernevole, saggio, multirugoso sorriso di Gotama, il Buddha, quale egli stesso l’aveva visto centinaia di volte con venerazione”. Siddharta è senz’altro l’opera di Hesse più universalmente nota. Questo breve romanzo di ambiente indiano, pubblicato per la prima volta nel 1922, ha avuto infatti in questi ultimi anni una strepitosa fortuna. Prima in America, poi in ogni parte del mondo, i giovani lo hanno riscoperto come un loro testo, dove non trovavano solo un grande scrittore moderno ma un sottile e delicato saggio, capace di dare, attraverso questa parabola romanzesca, un insegnamento sulla vita che evidentemente i suoi lettori non incontravano altrove.

A volte percepiva, nella profondità dell’anima, una voce lieve, spirante, che piano lo ammoniva, piano si lamentava, così piano ch’egli appena se ne accorgeva. Allora si rendeva conto per un momento che viveva una strana vita, che faceva cose ch’erano un mero gioco, che certamente era lieto e talvolta provava gioia, ma che tuttavia la vita vera e propria gli scorreva accanto senza toccarlo. Come un giocoliere con i suoi arnesi, così egli giocava coi propri affari e con gli uomini che lo circondavano, li osservava, si pigliava spasso di loro: ma col cuore, con la fonte dell’essere suo, egli non era presente a queste cose. E qualche volta rabbrividì a simili pensieri, e si augurò che anche a lui fosse dato di partecipare con la passione di tutto il suo cuore a questo puerile travaglio quotidiano, di vivere realmente, di agire realmente e di godere e di esistere realmente, e non solo star lì come uno spettatore. 

Sono affiliata ad Amazon e negli articoli ho aggiunto dei rimandi proprio a questo sito. Per ogni acquisto che farete seguendo i riferimenti che ho messo (oppure partendo da questo link generico), percepirò una commissione del 10% (massimo), ricavato che servirà per mantenere il mio sito o acquistare libri. Vi ringrazio in anticipo per qualsiasi vostro supporto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...